46. Stendardo, dal 253 al 255.

3 varietà, dal 1332 al 1347.
Nel genere del n.° 253, abbiamo incontrato questo marchio a Grenoble nel 1330, a Sion (Valais) nel 1331, in Provenza dal 1367 al 1370, e a Zurigo (copia del XIV.° secolo di atti dal 1292 al 1371). De La Fons-Melicocq segnala questa varietà nella Francia del Nord nel 1370. Per quanto riguarda la varietà con l'asta decorata con un trifoglio, si trova a Grenoble nel 1345 e in Provenza nel 1348 e nel 1349.
Lo stendardo è usato una seconda volta a partire dalla metà del XV.° secolo. Urbani (1) colloca questo marchio nel 1483, e lo cita come varietà molto rara. Si segnala inoltre a Hermannstadt nel 1482 (2), e in un incunabolo veneziano (3) dove compare accompagnata da un contro marchio, secondo l'uso veneziano. Abbiamo trovato anche un'altra varietà, ugualmente accompagnata da un contro marchio veneziano, in una lettera datata Costantinopoli 1636.

(1) Pl. VI, fil. 19
(2) Schuler von Libloy.
(3) Desbarreaux-Bernard, pl. XI, fil.72.